Cerca
  • Gioia Simoni

Professionisti sanitari: come evitare di cadere in mani sbagliate

Nei miei anni di esperienza in ambito sanitario sono, purtroppo, venuta a conoscenza di diverse situazioni di "malpratice".

Pazienti miei, pazienti di amici medici, amici di amici, conoscenti di amici, conoscenti di pazienti...insomma un mare magnum di persone che per un motivo o per un altro si sono trovate con un danno fisico o, comunque, nella condizione di dover cambiare professionista perché il "lavoro fatto" non era stato portato a termine nelle dovute maniere.


Se mi fossi trovata nei panni di queste svariate persone, certo avrei avuto una cattiva considerazione del personale sanitario e parasanitario ma, per fortuna, non è corretto fare di tutta l'erba un fascio.

Ecco che, quindi, da un lato si hanno situazioni di cattiva gestione del paziente, dall'altro possiamo trovare personale straordinario che non solo si prende cura di noi ma rimedia anche agli errori altrui.


Mi sento, però, di dare alcuni consigli a chiunque debba o voglia cercare un professionista sanitario che possa prendersi cura di sé.


1) Cercate informazioni: viviamo in un'epoca in cui la possibilità di avere accesso alle informazioni è davvero alla portata di tutti ma per farlo bisogna cercare e saper dove cercare. Per quanto concerne le strutture pubbliche, sappiate che ci sono i curricula dei Medici e Professionisti sanitari a portata di clic. Siano essi ospedalieri o in cliniche private, le informazioni che riguardano la persona cui vi rivolgerete possono essere recuperate dal sito o dell'USSL oppure della struttura privata presso cui farete la visita.


2) Verificate che il medico o parasanitario cui vi rivolgerete sia regolarmente iscritto al proprio Ordine Professionale. Se, per esempio, cercate uno psicologo o un medico, dovete andare nel sito dell'Ordine dei medici o degli psicologi e verificate che il nome della persona sia inserito fra gli iscritti.


3) Chiedete informazioni. Il passaparola è sempre uno strumento molto valido per raccogliere informazioni utili. Le recensioni che si trovano online, nei gruppi sia su Facebook, sia su altri social, oppure quelle lasciate nei blog delle attività ospedaliere o private, vi possono già dare un'idea di come sarà la persona che avete scelto e vi consentirà anche di cambiare eventualmente idea.

Se troverete molte recensioni negative, al di là del fatto che una cattiva esperienza può capitare a tutti e anche nelle "migliori famiglie", una domanda sarà meglio che ve la poniate, approfondendo ulteriormente le informazioni che avete.


4) Ci sono alcuni siti che raccolgono medici eidoctors professionisti sanitari e potrete anche trovare molte recensioni di pazienti prima di voi. Alcuni esempi sono: dottori.it; idoctors; siti delle USSL; siti privati dei poliambulatori.


In ultima istanza: non andate ad una visita prevenuti, perché i bravi professionisti sono la maggioranza. Andate, però, ben informati.

Se ti è piaciuto questo articolo, metti un like e condividilo.

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti